Nuovi obiettivi di riduzione di CO2

Nuovi obiettivi di riduzione di CO2

La Commissione europea ha presentato gli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2 per le autovetture e i veicoli commerciali – 15% entro il 2025 e 30% entro il 2030.

Il Parlamento europeo sta ora discutendo questi obiettivi e una delle commissioni parlamentari propone addirittura una riduzione del 45%.

Nei prossimi giorni sarà chiaro se gli obiettivi, ambiziosi o irrealistici, saranno fissati per l’industria automobilistica europea. Una cosa è certa – gli accordi definiranno il futuro sviluppo dell’industria automobilistica.

Le case automobilistiche dell’Unione Europea sono pienamente impegnate a ridurre ulteriormente le emissioni di CO2. Secondo l’associazione europea delle case automobilistiche ACEA, sebbene nel settore vengano spesi significative somme in ricerca e sviluppo per arrivare alla completa decarbonizzazione, il raggiungimento di questo obiettivo dipende da molti fattori che non sempre dipendono dall’industria automobilistica.

Parliamo della mancanza di infrastrutture adeguate oppure il costo più elevato e la minor gamma di scelta per l’acquisto di auto elettriche rispetto ai veicoli diesel o a benzina. Vi è poi la tendenza dei consumatori a passare dal gasolio alla benzina, il che ha un impatto elevato sulle maggiori emissioni di CO2. Secondo ACEA, è importante allora fissare obiettivi più realistici.

Quale sarà l’impatto delle nuove norme UE?

Il 27 novembre, durante l’International Automotive Business Meeting uno dei dibattiti della conferenza sarà dedicato all’impatto delle normative europee sulle emissioni di CO2.

Gli esperti invitati alla tavola rotonda moderata da Jakub Faryś, Presidente della Associazione dell’industria automobilistica polacca, discuteranno i piani di riduzione delle emissioni e se l’industria automobilistica europea e polacca riuscirà a raggiungere questo obiettivo.

Quali saranno le conseguenze? E infine – come si inserisce in queste azioni l’evoluzione, o forse la rivoluzione, dell’elettro mobilità?

Registrazione

Registrazione